119
La buonanotte è una risposta. Quella ai lettori di Calciomercato.com, i quali sabato hanno reagito infastiditi al pezzo nel quale si parlava della crisi del nostro governo. L'obiezione più ricorrente è stata: perché mai un quotidiano specializzato in sport deve occuparsi di politica? Intanto c'è un verbo sbagliato. Al posto del "deve" occorre "vuole", nel senso che lo sconfinamento oltre la siepe del pallone è intenzionale specialmente quando l'argomento è di interesse generale. Una scelta professionale fatta da tutti i giornali specializzati, dalla Gazzetta dello Sport al Corriere dello Sport e da Tuttosport, radicata ormai da tanti anni. 

Una linea editoriale della quale i lettori dovrebbero compiacersi perché nasce da una realtà inconfutabile. Lo sport non è un'isola felice estranea al resto della società ma anzi, spesso, è la metafora della vita di tutti i giorni. Il termine politica ha origine da "polis" che, nella Grecia antica, non significava soltanto "città stato" ma definiva il modello politico della democrazia dove tutti i cittadini avevano il diritto di parola. Ecco perché anche per noi scrivere di politica (che non vuol dite fare politica) è motivo di orgoglio professionale e civico. Buonanotte e fate sogni colorati. 

Ascolta "Un orgoglio scrivere di politica su Calciomercato.com" su Spreaker.