32
La sentenza del Giudice Sportivo Mastrandrea sul caso Juve-Napoli, lo 0-3 a tavolino e il punto di penalizzazione comminati al club di De Laurentiis, fa ancora discutere e, mentre i legali della società partenopea si preparano a inoltrare il ricorso alla Corte Sportiva d'Appello, piovono le polemiche su alcuni giudizi espressi nelle scorse ore dal presidente della corte Piero Sandulli.

LA FRASE - Nel corso di un intervento a Radio Punto Nuovo, il noto esperto di giustizia sportiva - che nel 2006 fu chiamato a pronunciarsi in secondo grado sui fatti di Calciopoli - si è lasciato scappare una frase che rischia di sollevare un polverone. "Spero che si trovi una soluzione, col protocollo e tutto, perché non bisogna lasciare che la classifica venga scritta dal Covid". Un'opinione, una presa di posizione che - qualcuno rileva - avrebbe potuto evitare in previsione del giudizio di secondo grado per un caso destinato comunque a fare giurisprudenza.

RICUSATO? - "Commentando un procedimento ancora a parte e che passerà sotto il suo giudizio, ritengo che il comportamento di Sandulli sia stato molto molto grave: ha violato il patto di riservatezza. Ho già fatto presente il caso al collegio di garanzia della Figc, ma c'è il rischio che venga ricusato dai club", ha spiegato a Radio Crc l'ex dg della Nazionale Antonello Valentini.