6
Due gol e tre assist per mandare al tappeto la Roma in una delle serate europee più umilianti della storia giallorossa (sconfitta per 6-1). Due gol e tre assist per presentarsi in grande stile in Europa: quella di ieri è stata la notte magica di Erik Botheim, attaccante classe 2000 del Bodo/Glimt. Una carriera ancora in erba, ma già ricca di alti e bassi per il talento norvegese: dall'FK Lyn al Roseborg, il prestito allo Stabaek Fotball per rilanciarsi fino all'approdo lo scorso febbraio al Bodo/Glimt. E qui, la consacrazione: sono già 18 i gol e 8 gli assist in 35 presenze stagionali, numero importanti per Botheim sulla scia del suo grande amico, Erling Haaland.

DAL RAP AI GOL - I due sono molto legati, fin dai tempi della Nazionale Under-16. Nel calcio e nella musica, perché nel 2016 i due si presero i riflettori non per i gol ma per il... rap: Botheim e Haaland, assieme all'amico Erik Tobias Sandberg (oggi difensore del Jarv, seconda divisione norvegese), registrarono ua canzone dal titolo 'Kygo jo', che ha raggiunto oltre 8 milioni di visualizzazioni su YouTube. Ora i gol, per stendere la Roma e far decollare la propria carriera: Botheim in rampa di lancio, pronto a raggiungere l'amico Haaland.