Per un gioiello che (probabilmente) parte, ce n'è un altro pronto a sbarcare sulle rive dell'Arno. In vista di una cessione di Milenkovic, nel mirino delle big inglesi, gli scout della Fiorentina - molto attenti ai giovani talenti dell'Est Europa - non potevano lasciarsi sfuggire Mario Vuskovic (foto Twitter), difensore classe 2001 dell'Hajduk Spalato. Figlio e nipote d'arte, il giovane croato - inserito lo scorso anno dal Guardian nella lista dei 60 calciatori nati nel 2001 più promettenti del mondo - è un obiettivo del club viola, che sta lavorando per strapparlo alla lunga lista di concorrenti, nella quale figura anche la Juventus.

ELEGANTE - Qualcuno in patria lo ha paragonato a Igor Tudor, ex difensore croato della Juventus, ma con più tecnica. Proprio come lui, Vuskovic ha già dimostrato di avere la giusta cattiveria agonistica e una grande personalità, nonostante gli appena 17 anni. Nato a Spalato, il classe 2001 è cresciuto nel settore giovanile dell'RNK Spalato, prima di passare nell'estate 2016 all'Hajduk. Non ha ancora debuttato in prima squadra, ma ha già collezionato un paio di record: nel febbraio 2017 è diventato il più giovane debuttante con la nazionale Under 17 croata, mentre pochi mesi più tardi è stato il più giovane giocatore negli Europei di categoria, disputati proprio in Croazia. "Ciò che lo distingue e che potrebbe portarlo a giocare ad altissimi livelli è l'insieme di abilità che possiede" ha dichiarato Kresimir Gojun, capo del settore giovanile dell’Hajduk, a Slobodna Dalmacija. "Non è solo dominante nei duelli fisici ma è anche eccezionale nel costruire il gioco. Spesso va in gol, soprattutto direttamente da calcio di punizione". Sì, perché grazie alla sua facilità di calcio, Vuskovic è chiamato a calciare tiri da fermo dalla media-lunga distanza, oltre ai rigori. Difensore dotato di grande fisicità, ha un buon senso della posizione, che gli permette di rimediare a una velocità non al top; forte nel gioco aereo, è considerato un regista arretrato grazie alla buona tecnica e alla capacità di impostare l'azione dalle retrovie. Un vero e proprio leader, in grado di guidare tutto il reparto arretrato; può giocare sul centro destra in una difesa a 4 o da centrale in uno schieramento a 3. DUELLO - La Fiorentina fa sul serio per Vuskovic. Il club toscano ha messo sul piatto tre milioni di euro per il cartellino del calciatore, ma l'Hajduk Spalato ne chiede uno in più. Il ds Corvino potrebbe accelerare l'operazione già nei prossimi giorni, per bloccare il calciatore croato. Vuskovic è seguito da molte squadre, tra cui la Juventus, con Fabio Paratici che ha visionato insieme al suo staff il 17enne e potrebbe affondare il club. Testa a testa tra i viola e i bianconeri: la corsa a Vuskovic è iniziata.