23
C'è una Juventus che va a mille, la prima squadra allenata da Massimiliano Allegri, c'è una Juventus che fa fatica, quella Under 23 di Mauro Zironelli e infine c'è una Juventus che, figlia della giovane età, continua a far vivere un saliscendi di emozioni nonostante gli ottimi risultati: la Primavera guidata da Francesco Baldini. I baby bianconeri hanno all'attivo 5 vittorie su 5 partite giocate, ma in ogni gara la Juventus ha saputo metterci un pizzico di brivido misto follia come nella vittoria per 4-3 ottenuta sul Milan in campionato e in quella per 2-1 con lo Young Boys in Youth League. Uno dei protagonisti di questa stagione, oltre ai già celebrati Moreno e Fagioli è anche Bandeira Da Fonseca.

CLASSE PORTOGHESE - Terzino destro classe 2001 Rafael Alexandre Bandeira Da Fonseca nasce e cresce in Portogallo ad Almada un città del distretto di Setubal divisa da Lisbona soltanto dalla foce del fiume tago. Come tutti i bambini nella terra di Eusebio e Cristiano Ronaldo si avvicina presto al mondo del pallone entrando a 8 anni nel settore giovanile della squadra della sua città. Il ragazzo ha corsa e talento e negli anni successivi viene tesserato prima dal Cova de Piedade, poi dall'Alcochete, società che divide la fama con lo Sporting Lisbona che proprio lì ha i suoi campi di allenamento (diventati famosi per l'attacco subito la scorsa stagione da parte degli ultras ai giocatori dei Leoes) e infine proprio nel florido vivaio biancoverde.

STRAPPATO AL PSG - Bandeira Da Fonseca ha classe, talento e personalità tanto da diventare presto il capitano delle squadre sub 15 e sub 17 dello Sporting Lisbona. Giocando tornei e competizioni internazionali richiama su di sè l'attenzione di numerosi club esteri. Il Barcellona con i Leoes ha un ottimo rapporto, ma è il PSG il club che più stava pensando di puntare su di lui. A Cherubini, Paratici e Marotta è però bastato un solo incontro per decidere di presentare l'offerta da circa 150mila euro (commissioni escluse) per convincere la famiglia del ragazzo a trasferirsi in Italia il 28 luglio 2017 data in cui il contratto è stato depositato in Lega Calcio.

NUOVO CANCELO - La Juventus ha iniziato a guardare con grande attenzione ai campionati giovanili portoghesi e Rafael è solo uno dei 4 baby portoghesi acquistati dai bianconeri (gli altri sono João Serrão, Afonso Freitas, e Ricardo Campos). Bandeira Da Fonseca si inerisce per caratteristiche tattice nel solco tracciato dai tipici terzini di spinta portoghesi. E anche per caratteristiche fisice l'esterno classe 2001 ricorda molto il Joao Cancelo arrivato in bianconero in estate. Gran corsa, piede raffinato e occhio per l'assist (già 3 in stagione in 5 partite) sono doti importantissime per un terzino moderno. Baldini ha studiato un 4-3-3 che sgancia molto gli esterni difensivi e di questo Bandeira Da Fonseca ne sta trovando giovamento. È infatti affidato alle mezzali o al mediano davanti alla difesa il compito di scalare alle spalle dei laterali bassi. Una mossa necessaria, ma che non potrà essere definitiva. Proprio come il suo esempio in prima squadra, infatti, Rafael deve ancora migliorare molto in fase difensiva per poter diventare, un giorno, un'arma totale a disposizione degli allenatori. La Juve ci spera e lo aspetta fiduciosa.