90
Prima è stata la volta di Buffon (poi tornato ma con un ruolo marginale) poi è toccato a Barzagli e ora l'ormai celebre BBC, che ha reso grande la Juventus negli ultimi anni, potrebbe essere messa definitivamente in pensione o quantomeno da parte con i ruoli di Chiellini e Bonucci sotto stretta osservazione. Sì perché il direttore sportivo Fabio Paratici ha avviato un'attenta riflessione sul reparto arretrato e, dopo l'acquisto di De Ligt, è alla ricerca di un altro innesti di pari valore per completare la rivoluzione.

CHIELLINI - Il caso più spinoso è sicuramente legato al futuro di Giorgio Chiellini. Vi abbiamo raccontato (LEGGI QUI) che la Juventus ha messo in stand by ogni discorso legato al rinnovo del contratto in scadenza a fine stagione del proprio capitano. Troppe sono le incertezze legate alla sua tenuta atletica e fisica ed è impensabile pensare di poter continuare a puntare su di lui come un titolare indiscusso. 
BONUCCI - Riflessioni sono in atto anche sul futuro di Leonardo Bonucci. Sia chiaro, il suo legame con la Juventus è solido e vanta un contratto decisamente lungo in scadenza nel 2024, ma la sua intoccabilità potrebbe presto vacillare dato sia il malumore di parte della tifoseria nei suoi confronti, sia il ritorno fisso alla difesa a 4 che Pirlo ha in mente e per cui il rientro di De Ligt sarà centrale.

NUOVO DIFENSORE - La stagione 2020/21 non vedrà stravolgimenti e infatti per gennaio non c'è in atto alcun piano per potenziare il reparto. Un discorso diverso va però messo in preventivo in vista di giugno quando già da oggi, diversi rumors di mercato si stanno facendo sempre più importanti. Il più importante è legato a David Alaba, che si libererà a parametro zero dal Bayern Monaco e che può giocare sia da terzino che da centrale. Poi ci sono i contatti con Nikola Milenkovic della Fiorentina, il tentativo fatto per Diego Carlos del Siviglia e perfino il sogno Sergio Ramos ventilato in Spagna. Insomma, un centrale di grande spessore è nei piani di Paratici, la rivoluzione difensiva ha preso il via con De Ligt e sarà portata avanti a giugno.