74
La maglia numero "10" della Juventus è pronta a cambiare padrone un'altra volta. L'imminente addio di Paulo Dybala pone il problema dell'eredità di quella che in una qualsiasi squadra di calcio non è semplicemente una fredda cifra, ma un vero e proprio simbolo. Punto di riferimento per compagni, società e tifosi, dal punto di vista tecnico, affettivo e pure commerciale: chi si prende la "10" diventa l'elemento centrale attorno al quale la Juventus - in questo caso - costruirà e programmerà il suo futuro prossimo e il suo nuovo ciclo sportivo. E, secondo La Gazzetta dello Sport, tutti gli indizi conducono a Federico Chiesa.

PROFILO IDEALE - Costretto ai box almeno fino a settembre-ottobre per il grave infortunio al ginocchio subito lo scorso gennaio, l'esterno bianconero e della Nazionale ha dimostrato in una stagione e mezza di essere trascinatore per carattere e prestazioni all'interno di gruppo e di valere anche certe ribalte internazionali, che si tratti di un Europeo o di una Champions League. Non è un caso che, prima del grave incidente, fosse uno dei calciatori più apprezzati sulla scena internazionale anche in ottica calciomercato. La Juve vuole farne invece un perno del presente e del futuro: è lui il maggiore indiziato per raccogliere l'eredità di Dybala e, con essa, la tanto ambita maglia numero 10.