284
Cedere per comprare. E' la linea guida della Juventus, chiamata a vendere prima di intervenire sul mercato. Il covid ha messo a dura prova i conti, l'aumento di capitale da 400 milioni di euro servirà ai bianconeri per ​bilanciare i devastanti effetti della pandemia, non per una campagna acquisti faraonica. Per questo motivo è importante costruirsi un tesoretto con chi non rientra nei piani, o con quei giocatori ceduti in prestito con diritto o obbligo di riscatto. E' il caso di ​Cristian Romero, ceduto all'Atalanta nel settembre 2020 a titolo temporaneo per due stagioni per 2 milioni di euro, con diritto a 16. La famiglia Percassi ha deciso di riscattare l'argentino senza aspettare il 2020, versando subito i 16 milioni pattuiti.

DEMIRAL - Soldi importanti per la Juve, che conta di ricavarne altri dalla cessione di ​Merih Demiral, il difensore che ha più chance di partire in questo momento. Il 23enne turco vuole giocare con continuità, ha capito che non può farlo a Torino, per questo ha chiesto al suo agente di ascoltare proposte. L'ostacolo più grande è la valutazione che fa la Juventus, 40 milioni di euro. Una cifra al momento fuori mercato, una richiesta che infastidisce l'entourage dell'ex centrale del Sassuolo. Ma c'è il tempo per trovare un accordo. Demiral è in uscita, la Juve conta di fare cassa e non esclude un sconto.