33
Doveva essere un pezzo pregiato del prossimo mercato. Nikola Milenkovic ha vissuto però una seconda parte di stagione negativa come tutta la Fiorentina: cambi di ruolo continui, prima in una difesa a quattro da terzino, poi da centrale, infine rispuntato nella difesa a tre di Montella con risultati dimenticabili. Insomma, la crescita del difensore serbo si è bloccata e i top club che lo seguivano hanno rallentato. In primis la Juventus, attenta a Milenkovic da tempo ma poco convinta nelle ultime settimane di affondare davvero il colpo.

FRENATA BIANCONERA - Il ds bianconero Fabio Paratici segue Milenkovic da vicino, nello scorso autunno aveva avviato i dialoghi col suo agente Ramadani per informarsi sul centrale; adesso la Juve si è mostrata fredda, specialmente di fronte alla valutazione da 50 milioni fatta della Fiorentina che ha nettamente perso forza per le prestazioni recenti. Milenkovic è seguito sempre dall'Atlético Madrid che però ha già scelto Felipe del Porto per la difesa; mentre i bianconeri andranno su centrali di livello superiore e più pronti. Ramadani ha capito, la Juve guarda altrove. E Milenkovic potrebbe davvero rimanere a Firenze...