6
Il suo profilo è ben noto ad osservatori e addetti ai lavori del calcio italiano, il suo nome potrebbe tornare presto d'attualità in ottica Juventus, Chelsea permettendo. Il ragazzo in questione è Marko Grujic, centrocampista difensivo classe 1996 in forza alla Stella Rossa di Belgrado e tra i partecipanti alla storica spedizione in Nuova Zelanda della Serbia campione del mondo a livello Under 20. Chi ha intravisto le doti del predestinato in lui più di altri è stato il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini, che si è visto respingere l'offerta presentata lo scorso gennaio per questo giocatore che, in patria e per sua stessa ammissione, è accostato a Nemanja Matic del Chelsea.

NUOVO MATIC - Club che lo ha fatto recentemente visionare dal direttore sportivo in persona Micheal Emenalo, in occasione dell'ultimo derby di Belgrado contro il Partizan. Seppure sia stato impiegato come riserva di lusso prima nell'Europeo Under 19 del 2014 (chiuso al terzo posto) e nell'ultimo Mondiale Under 20, Grujic è considerato oggi uno dei prospetti più interessanti del calcio serbo nel ruolo di centrocampista, per la capacità di abbinare un fisico impressionante (è alto 1,92 metri) ad una qualità e un senso tattico fuori dal normale. Da questa stagione è un punto fermo della prima squadra della Stella Rossa, che gli ha fatto firmare un contratto fino a giugno 2018 e lo valutà già sugli 8 milioni di euro, grazie anche ai 3 gol e 3 assist in 12 presenze in campionato.

PROMESSO AL CHELSEA - Il Chelsea è la sua squadra preferita in Premier e avrebbe già potuto firmare per i Blues la scorsa estate, se non fosse stato per la prospettiva di andare a giocare in prestito all'Eintracht Francoforte. Tutto fatto, ma Grujic ha preferito dire di no perchè si sente pronto da subito per giocarsi le sue carte in una grande squadra, a conferma di qualità morali e di una personalità piuttosto spiccate per un ragazzo che compirà 20 anni il prossimo 13 aprile. Deve essersene accorta anche la Juventus, un'altra delle società che lo ha fatto seguire con continuità e nelle ultime settimane e che evidentemente deve essere rimasta impressionata dall'ultimo gol segnato contro l'FK Rad con una conclusione che denota una delle sue qualità principali, il tiro da fuori.