6
Happy, almeno nell’outfit. Nella serata che ha segnato il terzo passo falso (vittoria a tavolino contro il Napoli a parte) consecutivo in questo campionato, la Juventus trova un po’ di colore e folklore nella speciale quarta maglia indossata contro il Verona, disegnata a mano dal cantante e produttore Pharrell Williams. I campioni d’Italia in carica, infatti, fanno parte di un progetto di collaborazione tra Adidas, Humanrace, il rapper statunitense e alcuni tra i club calcistici migliori del mondo. Si tratta di maglie co-create che ruotano intorno al passato di ogni club, rivisitato per riflettere la cultura calcistica di oggi in uno stile artistico innovativo.

C’è la maglia del Bayern Monaco anni ’90, nel quale spiccava la stella di Lothar Matthaus, la “bruised banana” dell’Arsenal, divisa da trasferta dei Gunners dal ’91 al ’93, la seconda maglia 1992 del Manchester United, indossata tra gli altri da Paul Ince e la terza camiseta del Real Madrid 2014-2015 di CR7, Gareth Bale e James Rodriguez. Infine, per la Juventus, ci si è ispirati al rosa della terza maglia 2015-2016, già indossata nella versione originale da alcuni dei calciatori in campo anche ieri sera, tra cui Bonucci e Dybala, appena acquistato da un’altra squadra dall’outfit rosanero: il Palermo.
Quella stagione fini con un trionfo dei ragazzi di Allegri, che conquistarono Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana. In questo inizio di stagione 2020-2021, di “roseo” per la squadra di Pirlo sembra esserci soltanto la maglia, ma c’è ancora tutto il tempo per rendere anche questa speciale rivisitazione il simbolo di una stagione trionfale.