12
Nella conferenza stampa di ieri, Andrea Pirlo è stato chiaro: "Morata lo abbiamo comprato perché è forte, con Dybala ha già giocato un anno. Possono coesistere tranquillamente". Fra poche ore, con il Verona, la coppia Dybala-Morata sarà chiamata al primo test stagionale come coppia titolare della Juventus. Assente Cristiano Ronaldo, ancora positivo al Covid e in attesa di novità in vista del match con il Barcellona di mercoledì sera, tocca all'argentino e allo spagnolo il compito di reggere il peso del reparto avanzato dei campioni d'Italia. 

C'ERA UNA VOLTA... - Come ha ricordato Pirlo, non si tratta di una situazione inedita, avendo Dybala e Morata vestito la maglia della Juve insieme anche nella stagione 2015-16. Era la prima del dopo Tevez e del dopo Pirlo. Gli attaccanti bianconeri, oltre a Paulo e Alvaro, erano Mandzukic e Zaza, con Coman e Llorente che a fine agosto 2015 lasciarono Torino.

CHE RIMONTA! - Fu, quella, una stagione di ricostruzione per la Juventus, che si rinnovò dopo i primi quattro scudetti consecutivi e dopo la finale di Champions persa a Berlino contro il Barcellona. Fu una stagione che iniziò malissimo, con la squadra di Allegri nelle retrovie della classifica in autunno e poi protagonista di una strepitosa rimonta, che la portò alla conquista del tricolore (oltre a Coppa Italia e Supercoppa). 
La coppia titolare in quella stagione fu quella formata da Dybala e Mandzukic, ma Morata si alternò spesso a uno dei due, mantenendo costantemente alto il livello di competitività dell'attacca di una squadra che vinse tre titoli e in Champions si arrese in modo sfortunato al Bayern Monaco ai supplementari in Baviera. 

OGGI COME IERI - Come quel 2015-16, anche questa è stagione di ricostruzione per la Juventus, con un nuovo allenatore e tante facce nuove, e giovani. E anche questa è una stagione che in campionato è iniziata con qualche difficoltà per i campioni d'Italia, con due pareggi di troppo (Roma e Crotone), una sola vittoria sul campo (Sampdoria) e una a tavolino (Napoli, in attesa dei prossimi gradi di giudizio). La Juve in classifica ora insegue, anche se non con il grande distacco che aveva accumulato nell'autunno del 2015: quale miglior scelta, in attesa di Ronaldo, che affidarsi alla coppia Dybala-Morata, gli specialisti in rimonte?