32
La Juventus vuole cambiare una pedina del proprio attacco. Perché il reparto non è stato toccato durante la scorsa estate con il ritorno di Gonzalo Higuain dal Chelsea, ma nella prossima non si esclude un investimento davanti compatibilmente con le cessioni e con gli incassi che si rendono necessari per la crisi derivante dal Coronavirus. Insomma, la Juve in silenzio lavora su diversi nomi per un rinforzo in attacco tra desideri complicati e pensieri che ritornano come quello legato a Mauro Icardi, un nome da non escludere. Dai costi, da eventuali scambi e dalle cessioni dipenderà l'acquisto definitivo.
Ascolta "La Juve studia in silenzio il colpo per l'attacco sul mercato: Higuain avvisato" su Spreaker.
PIPITA A RISCHIO - In questi ragionamenti c'è la possibilità che venga escluso dalla Juventus del futuro Gonzalo Higuain. Il suo contratto è un discorso che doveva essere affrontato proprio in questi giorni, appuntamento in agenda rinviato a causa della pandemia. Ma sia per l'ingaggio che per la durata, il Pipita deve ridiscuterne con la Juve che non offre più garanzie all'argentino. In sostanza, con una buona proposta per entrambe le parti non è escluso l'addio di Gonzalo nella prossima estate. I ragionamenti sono aperti e ancora in corso, niente è deciso e la pianificazione definitiva è rinviata alla fine delle problematiche legate al virus. Higuain però è avvisato: la Juve si sta guardando attorno sul fronte attaccanti, Dybala rispetto a un anno fa è intoccabile. E oggi, chi rischia più di tutti è proprio il Pipita.