18
Le prime immagini avevano fatto pensare che la maglia l'avesse gettata a terra volontariamente, poi si è capito che in realtà Cristiano Ronaldo la voleva lanciare a un raccattapalle che gliel'aveva chiesta. Resta, però, chiaro il nervosismo che ha accompagnato tutta la partita e anche quel gesto dell'attaccante della JuventusLa Gazzetta dello Sport racconta poi un dettaglio sul post partita del portoghese che, rientrato negli spogliatoi in fretta e furia, ha preso a pugni i muri. Segni evidenti di rabbia e insoddisfazione, non soltanto per non aver segnato contro il Genoa ma anche per il fatto di sentire di non avere dei compagni di squadra alla sua altezza.