208
Il Paris Saint-Germain si è attivato. Lo ha fatto per la prima volta preparando un'offerta da proporre presto all'Inter, l'inizio di una trattativa, un passaggio formale e ufficiale ancora da sviluppare per il tema Mauro Icardi, riscatto delicato. Ma da Parigi filtra una bozza di proposta da 50 milioni di euro più 10 di bonus di cui vi abbiamo raccontato, una mossa del PSG per avviare la negoziazione con l'Inter; tutto da fare entro il 31 maggio perché dopo ci sarebbe da ripensare l'affare, anche il contratto dell'attaccante argentino.


Ascolta "La risposta dell'Inter al PSG per Icardi: quei 20 milioni di sconto a Leonardo..." su Spreaker.

LA RISPOSTA - La risposta della dirigenza dell'Inter è già pronta: niente sconti addirittura fino a 20 milioni di euro rispetto ai 70 inizialmente previsti. Perché i 10 milioni di bonus che offre il PSG non sono così facili da raggiungere, dunque si rischierebbe di cedere Icardi per circa 50 milioni garantiti ma perdendo altri 20 milioni che erano stati pattuiti nello scorso agosto. Ecco perché sul fronte nerazzurro sta per materializzarsi una risposta negativa, il PSG di Leonardo dovrà alzare l'offerta se vorrà comprare Icardi, si lavora per venirsi incontro. Volontà comune: l'Inter deve vendere Mauro, il PSG lo vuole trattenere e il ragazzo al momento non può che accettare per contratto. Ma dal 1 giugno inizierebbe un'altra storia e non conviene a nessuno. Servirà un rilancio: il PSG si attiva per Icardi, ma non è ancora fatta.