20
Il tormentone Patrik Schick si arricchisce ogni giorno di nuovi particolari e colpi di scena: la cena di ieri sera tra gli agenti del giocatore della Sampdoria e l'Inter ha rinsaldato i rapporti tra i nerazzurri e l'entourage del ceco, che però resta conteso anche dalla Roma. Il duello, ormai, pare ristretto a queste due società, anche se non bisogna mai escludere sorprese in extremis, ad esempio un inserimento del Psg o del Napoli che per ora restano alla finestra.

Prima della cena milanese, era stata la Roma a contattare il procuratore di Schick: i giallorossi avevano pareggiato l'importo delle commissioni che l'Inter avrebbe corrisposto a Paska e Satin, alzando l'ingaggio sino a due milioni a stagione. E' su questo aspetto che secondo Il Secolo XIX i nerazzurri restano in vantaggio: l'offerta di Corso Vittorio Emanuele è di due milioni e mezzo, più di quanto offre la squadra capitolina e persino più di quanto proponeva la Juve qualche mese fa.
SAMPDORIA, GRADIMENTO ROMA - La Roma invece può contare sul gradimento 'societario'. Ieri Baldissoni e Monchi hanno aumentato ulteriormente l'offerta per la Samp: sei milioni subito, e gli altri 32 in cinque anni. L'Inter invece inizialmente non può versare nulla ai blucerchiati, arrivando poi a 36/37 milioni nei 4 anni successivi. Il discorso cadrebbe in caso i nerazzurri riuscissero a perfezionare qualche cessione importante nelle prossime ore. Ad esempio quella di Jovetic, che ha rifiutato il Brighton pronto a pagarlo 16 milioni. Se il montenegrino fosse partito, direzione Premier, l'Inter avrebbe avuto la liquidità necessaria per affondare il colpo decisivo per chiudere la vicenda Schick.

Secondo quanto trapela dalla dirigenza doriana a differenza di quanto dichiarato da Satin ieri la trattativa non si chiuderà nei prossimi giorni, ma resterà una partita da giocare su più fronti. Anche perchè i blucerchiati nel frattempo dovrebbero individuare il sostituto (che dovrebbe essere Zapata del Napoli) e imbastire l'affare. C'è anche una terza possibilità, che non andrebbe esclusa: ossia che Schick rimanga a Genova, in caso Samp, Inter e Roma non dovessero trovare la 'quadra' giusta.