46

La Roma si tiene stretta la sua bandiera. E sebbene la frase suoni quantomeno strana dopo la due giorni di striscioni disseminati per tutto il globo in favore di Daniele De Rossi (uno perfino allo Juventus Stadium) i giallorossi si apprestano ad annunciare una nuova, piccola rivoluzione che non coinvolgerà né il centrocampista, né Claudio Ranieri, bensì Francesco Totti.

PALLOTTA SI AGGRAPPA A TOTTI - Il futuro di De Rossi potrebbe essere a Los Angeles, con il contatto con i Los Angeles FC che è già  avvenuto, quello di Ranieri non sarà verosimilmente in panchina (da Bielsa a Sarri e Gasperini i contatti proseguono) e allora a chi si può aggrappare il criticatissimo James Pallotta se non a Totti, colui che, seppur in tono minore, è stato lentamente accompagnato da questa proprietà nel passaggio da giocatore a dirigente?

NUOVO DIRETTORE TECNICO - Secondo quanto riportato da diversi quotidiani odierni, infatti, entro la fine dell'annata arriverà l'annuncio del nuovo ruolo societario che Pallotta ha disegnato per Totti. Che sarà di fatto promosso con un ruolo più operativo rispetto a questa annata. Aspettando che il Torino liberi Petrachi, quindi, Francesco Totti sarà nominato nuovo direttore tecnico. Un passo avanti nell'importanza dell'ex capitano nelle gerarchie societarie perché lo terrà a contatto con tutte le scelte, sia di campo che societarie.