Mario Rui, Juan Jesus, Fazio e Vermaelen. Il mercato della Roma fino a oggi è stato, per scelta e per necessità, concentrato sulla difesa. E anche il prossimo obiettivo del direttore sportivo, Walter Sabatini, andrebbe a rinforzare il reparto arretrato di Luciano Spalletti: i giallorossi continuano a seguire Bruno Peres, esterno destro in forza al Torino. Il brasiliano oggi verrà schierato titolare da Sinisa Mihajlovic nella sfida di Coppa Italia contro la Pro Vercelli per via dell'infortunio di Zappacosta, ma l'allenatore serbo ha fatto capire di preferire l'ex Atalanta, meglio adattabile alla difesa a quattro con cui intende schierare i granata in questa stagione.

SERVE LA CHAMPIONS - La Roma segue Peres dallo scorso anno, quando aveva provato a strapparlo al Torino, ma si era dovuta arrendere di fronte al muro eretto dal presidente, Urbano Cairo. Oggi il numero uno granata ha fissato il prezzo per l'ex Santos in 20 milioni di euro, una cifra importante che potrebbe però scendere con l'avvicinarsi della chiusura del mercato del 31 agosto. La Roma ha bisogno di un terzino a destra che possa alternarsi con Florenzi o permettere al classe '91 di ritornare al suo ruolo originario di centrocampista e ha preparato una prima offerta da 17 milioni per un prestito con obbligo di riscatto, come riporta Sky Sport. Ogni discorso sarà però rimandato all'ultima settimana di mercato. Per completare la rosa a disposizione di Spalletti sarà infatti fondamentale capire se la squadra giocherà la prossima Champions League, un passaggio che vedrebbe l'entrata nelle casse giallorosse di circa 25 milioni di euro. La doppia sfida con il Porto dirà molto del futuro della Roma: sia per quel che riguarda il campo, sia per il mercato.