Commenta per primo

E' iniziato alle ore 12 nell'ufficio dell'avvocato Cesare Ruperto il tentativo di conciliazione tra Rosella Sensi, proprietaria di ItalPetroli e presidente dell'As Roma, e Unicredit. La presidente deve decidere se accettare l'accordo per il passaggio a Unicredit degli asset di Italpetroli - la holding di famiglia -, tra cui la società di calcio, in cambio della cancellazione del debito di 325 milioni di euro.

Alcuni tifosi (pochi) presenti davanti alla sede del Collegio Arbitrale hanno già deciso da che parte schierarsi. Contro la Sensi, la quale al suo arrivo non ha ricevuto una buona accoglienza. Tutt'altro. Esposto uno striscione 'Virtuosi saluti' ed un cartello '17 anni di bugie, Rosella bla bla bla'.