Commenta per primo

E' apparso sul quotidiano tedesco "Die Welt" un articolo su Bernd Geesdorf, 47 anni, ex giocatore del 1860 Monaco, SC Charlottenburg e Hertha Zehlendorf (tutte squadre di Serie B) che ha annunciato di aver contratto la Sla.

Geesdorf, padre di due bambini, ha avuto la diagnosi della Sla in gennaio 2010. Lavora per una assicurazione e due giorni alla settimana per quattro ore continua a seguire il suo lavoro, ma solo nel servizio interno. "Mi piacerebbe stare più tempo al lavoro, ma in ufficio non ci sono bagni e scale accessibili agli handicappati". A casa ha gli stessi problemi.

Adesso grazie a degli ex-compagni di squadra che hanno fondato un'associazione, la Bernd-Geesdorf e.V., può pagare il rinnovo dell'affitto di casa.

Nell'articolo Geesdorf si lamenta che all'inizio subito dopo la diagnosi "mi hanno mandato a casa e mi hanno lasciato completamento da solo. Nessuno mi ha spiegato bene. Ho dovuto navigare sull'Internet per capire che cosa significa avere la malattia Sla."

In confronto all'Italia della Sla non si parla molto in Germania, anche se sono circa 6000 le persone che ne soffrono la Sla.

Geesdorf vuole organizzare un torneo di calcetto indoor il 29 dicembre 2010 a Berlino. Spera che Andreas Koepke, ex portiere della nazionale tedesca e oggi allenatore dei portieri della nazionale, venga come ospite. Geesdorf e Koepke hanno giocato insieme als SC Charlottenburg.

Un breve capitolo in questo articolo è anche dedicato alla tua battaglia contro la Sla. Borgonovo come idolo.

Geesdorf dice: "Lo scopo della mia battaglia è trovare dei soldi per sostenere la ricerca e vincere la Sla."