Commenta per primo

Eric Lamela, dopo il gol contro il Messico nella prima partita della sua nazionale nel Mondiale Under 20 con cui ha trascinato alla vittoria i suoi compagni, è diventato uno dei calciatori più seguiti in Argentina. Ecco le sue parole in un'intervista esclusiva con il giornale sudamericano:

"Abbiamo iniziato subito a vincere. Non abbiamo brillato, ma siamo stati intelligenti proponendo un buon gioco contro un avversario molto difficile. Siamo felici e soddisfatti di quello che abbiamo fatto. La cosa importante era vincere. Abbiamo avuto poche occasioni ma le abbiamo sfruttate. Con Iturbe il feeling migliora di giorno in giorno".

Ha sentito la pressione per l'esordio?

"Pensiamo solo alla Coppa del Mondo".

Un gol molto bello...

"Non so neanche io come ho toccato il pallone, forse con l'interno. Devo ringraziare Ferreyra che ha iniziato l'azione e mi ha aperto gli spazi. Avevo bisogno di un gol del genere ... Ora ho più fiducia.

La caviglia ti ha dato fastidito?

"Sì. Ho giocato con il dolore. Ma posso sopportare. Ora sto facendo un lavoro speciale con il fisioterapista".

Hai ancora difficoltà...

'Devo fare quello che i medici mi dicono di fare".

Cosa ti aspetti?

"Faremo il nostro. Non so se abbiamo l'obbligo di vincere il titolo, so che abbiamo i giocatori per fare un campionato importante. Non sarà facile vincere il titolo. Brasile (legata alla apertura contro l'Egitto), Spagna e Francia, per citarne alcune squadre, sono molto forti".

Ora l'Inghilterra..

"Contro l'Inghilterra è sempre una partita speciale. Sarebbe bello ripetere quello che abbiamo fatto contro il Messico".

La Roma...

"Nicolas Burdisso mi ha consigliato molto. Mi sta aiutando tanto e lo devo ascoltare perché è un giocatore molto importante

RIpeterete la favola di Canada 2007...

"C'erano grandi campioni come il Kun Aguero, Maxi Moralez e Mauro Zarate. Quelli erano i miei giocatori preferiti".

E pensare che adesso ti guardano...

'Sono fenomeni, io sto iniziando. Spero di imitarli e ottenere quello che hanno ottenuto.