2
Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l'ad della Juventus, Beppe Marotta ha commentato le scelte di formazione dei 22 in campo fra Juventus e Roma partendo dalle due sorprese, Pirlo e Iturbe in campo: "Il primo segnale è quello di avere un giocatore molto importante a disposizione: è una possibilità importante per Conte che ha a disposizione più giocatori per più moduli. Iturbe è un giocatore forte, ma è un giocatore della Roma. Loro hanno avuto più disponibilità e hanno chiuso un colpo per un giocatore importante. Sabatini ha allestito una rosa competitiva molto più forte dell'anno scorso e con più esperienza.

Non è scappato il lapsus sull'allenatore bianconero da parte di Marotta: "Ho detto Conte (ride imbarazzato ndr.)? Volevo dire Allegri, la tensione prepartita, un rapporto lungo tre anni mi portano a vivere queste gare con tensione. Ovviamente è Allegri l'allenatore della Juventus. Che segnale darà questa gara? Un segnale positivo, perchè può rappresentare un spot per il nostro calcio all'estero e ce ne è bisogno. Noi in Europa abbiamo affrontato una squadra scorbutica come l'Atletico Madrid, difficile da affrontare. Abbiamo perso ma la classifica del girone è ancora equilibrata".