Con Eder in uscita, l’Inter si guarda attorno. Vero che verrà ufficializzato l’arrivo di Lautaro Martinez dal Racing, ma i nerazzurri in vista del triplice impegno (Serie A, Champions League e Coppa Italia) stanno valutando altre opzioni per l’attacco. Per il momento solo delle idee, per un’eventuale sostituzione dell’attaccante italo-brasiliano. Uno dei giocatori che più si è messo in mostra l’anno scorso nel campionato di Serie A (non tra le big) è sicuramente Kevin Lasagna, alla prima stagione con la maglia dell’Udinese. 12 gol e 4 assist in 29 partite di campionato, ha preso parte a più di una rete ogni due partite in bianconero. Ha dato il meglio di sé con Massimo Oddo in panchina, poi il rendimento è calato per via di diversi problemi fisici. 

INTER NEL DESTINO - Classe 1992, Lasagna ha l’Inter nel destino. In primis perché è dichiaratamente tifoso dei nerazzurri, sin da quando era bambino. In secondo luogo perché ha segnato il primo gol nel calcio che conta proprio alla squadra del cuore, all’Inter, il 24 gennaio 2016, nel corso di Inter-Carpi. Lasagna per Mancosu, il cambio deciso da Castori. Risultato? In pieno recupero KL15 gela l’Inter e il suo allenatore Roberto Mancini, ora commissario tecnico della Nazionale, regalando il pareggio al suo Carpi. E nella scorsa stagione si è ripetuto: clamoroso 3-1 dell’Udinese a San Siro, con gol di chi? Naturalmente di Kevin Lasagna, l’1-0. L’Inter è nel destino di Lasagna, pagato 4,5 milioni dal Carpi e sotto contratto fino al 2020. 
UN SOGNO - “Non so se Udinese e Inter si siano parlate in questi giorni, quello che posso dire è che l’Inter farebbe un grande colpo secondo me. Kevin è un giocatore che ormai si conosce, non è più da scoprire, uno con le sue caratteristiche è vero che può servire ad una squadra come quella nerazzurra”, ha dichiarato l’agente di Lasagna, Massimo Briaschi, a fcinter1908.it. Il procuratore dell’ex Carpi ha poi aggiunto: “Kevin è un giocatore importante ma credo che poi dipenda tutto dalle valutazioni che vengono fatte, da quelle che possono essere le contropartite. L’Inter ha anche giocatori giovani importantissimi da poter inserire. Dipende dalla volontà di far le cose. Lui tifoso nerazzurro? Sì, è proprio tifoso dell’Inter. Se dovesse vestire il nerazzurro per lui sarebbe un altro sogno che si realizzerebbe”. Un sogno per KL15, che ha l’Inter nel destino…

@AleCosattini