111
La posizione dell’Inter non cambia: per la cessione di Lautaro Martinez non si scende al di sotto degli 85-90 milioni in parte cash. Gli altri 20-25 milioni, necessari per raggiungere i 111 della clausola, possono giungere mediante l’inserimento di una contropartita. Su questa base Inter e Barcellona dovranno trovare un accordo, a riguardo i nerazzurri sono stati chiarissimi con i vertici catalani.

SÌ A FIRPO - Il primo nome è stato quello di Nélson Semedo, ma la quotazione che i blaugrana attribuiscono al portoghese è altissimi, 35-40 milioni di euro e questo significherebbe abbassare la parte cash per Lautaro a 70-75 milioni. Non se ne parla. Per questo motivo l’attenzione dell’Inter si è trasferita con decisione su Junior Firpo, esterno sinistro classe ’96, ritenuto un buon prospetto dai nerazzurri. L’idea di Marotta è quella di valutare Firpo sui 20 milioni di euro, offrendo così una sponda al Barcellona per abbassare entro il consentito il cash da pagare per Lautaro e trovando la classica via di mezzo che possa soddisfare entrambi i club nella trattativa.

ATTENDISMO CATALANO - Da Barcellona non è ancora arrivato il via libera a procedere, probabilmente in Spagna attendono, convinti che il tempo possa essere un loro alleato e che l’Inter, che nel frattempo subirà i rientri di Joao Mario, Lazaro, Nainggolan e forse anche Perisic, potrebbe avere l’esigenza di cedere. Un giochino che fa parte del mercato ma che sicuramente non fa piacere ai nerazzurri, che avevano impostato la trattativa su ben altre basi.