15
Lautaro Martinez e l'Inter decideranno presto cosa fare del futuro prossimo. Perché il Barcellona aveva impostato i primi discorsi seri per provare a prenderlo davvero ormai da mesi; il Coronavirus ha rallentato le operazioni e soprattutto indebolito economicamente ogni club, ancor più quelli top come il Barça che perde milioni su milioni e dovrà ripianificare il proprio mercato estivo. Ecco perché l'affare è ancora da studiare tra contropartite, costi reali e la volontà dell'Inter di trattenere Lautaro.

IL CONTRATTO - Una questione decisamente importante in questo gioco d'incastri riguarda il contratto dell'attaccante argentino: da mesi si parla di uno stipendio ufficioso attuale con l'Inter per poco più di 1 milione a stagione, ovvero uno degli ingaggi più bassi della rosa nerazzurra risalente al contratto firmato ai tempi del suo arrivo dal Racing, quasi due anni fa. In realtà, l'Inter si sente tranquilla perché da Lautaro non ha ricevuto segnali di voler scappare via; se chiederà la cessione si valuterà, ma soprattutto il suo reale stipendio tocca i 3 milioni di euro netti all'anno grazie ai diritti d'immagine riconosciuti dall'Inter, ben più di 1 milione come si vociferava da mesi. Questo nasce da un accordo sull'ingaggio che è stato a salire negli anni, ecco perché il problema contratto non è urgente come poteva sembrare, anzi Lautaro nella prossima stagione prenderebbe 3,2 milioni fissi se rimanesse a Milano. Di certo, in quel caso l'Inter potrà ridiscutere il suo contratto. Ma senza l'urgenza di uno stipendio al ribasso, Barça permettendo.