Inizia ad essere febbrile il mercato in casa Lazio. Tutto, in quel di Formello, è rivolto alla costruzione della squadra del prossimo anno e molto del futuro si gioca sull’asse Roma-Bucarest. In ballo c’è la situazione di Radu e le voci che si fanno sempre più insistenti su Sapunaru. A parlarne, nel pomeriggio, è stato Viktor Becali: “Per quanto riguarda Radu – ha detto l’agente rumeno in esclusiva ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it -attendo la chiamata del presidente Lotito che secondo quanto avevamo detto dovrebbe arrivare domani”. L’accordo per il rinnovo è già chiaro da tempo, mancano solo le formalità: “Abbiamo messo tutto nero su bianco, il giocatore è contento e forse già nel fine settimana può arrivare qualcosa di ufficiale”. Smentita dunque la voce che Becali fosse già stato avvistato a Roma: “Assolutamente, ora sono a Bucarest, ma forse dopo la chiamata di domani venerdì potrei essere a Roma”.
Becali non si è limitato a parlare solo di Radu, il procuratore rumeno è anche amico diSapunaru, il terzino destro del Porto classe ’84 su cui ha messo gli occhi la Lazio per il dopo Lichtsteiner: “Sapunaru lo conosco bene e benchè adesso abbia un altro manager è uno di quelli che è cresciuto con noi e con cui ho rapporti fin da quando era piccolo. Il giocatore è validissimo, ma non so cosa ci sia di vero con la Lazio. Con il Porto ha fatto un’ottima stagione, ha vinto l’Europa League e non credo che in Portogallo vogliano lasciarlo andare. Da quanto ne so ha una clausola rescissoria di 25 milioni di euro”. Magari ne parlerà lo stesso Tare con i manager del giocatore durante Romania-Bosnia di venerdì: “Non mi risulta che Tare sia a Bucarest, comunque nessuno della Lazio si è ancora fatto sentire per Sapunaru”.