Commenta per primo

La Lazio soffre, vince 2-1 e mantiene la testa della classifica. I tre punti col Cagliari, arrivati grazie alle reti di Floccari e Mauri, sono di quelli che pesano perché la gara contro la squadra di Bisoli, in gol con Matri, è stata molto intensa. L'undici di Reja ha saputo mostrare il bel gioco che l'ha portata sotto i riflettori in questo avvio di campionato, ma anche tenuta fisica e spirito di sacrificio. I padroni di casa partono forte, andando al tiro in un paio di circostanze con Dias, bella incornata da calcio d'angolo, e Zarate. Il Cagliari resiste e va vicina al vantaggio al 10', con Matri che si avventa su una corta respinta di Muslera su tiro di Lazzari, ma da due passi manda al lato. Al 22' la Lazio passa. Punizione da trenta metri di Hernanes respinta dalla barriera, con il pallone che torna tra i piedi del fantasista brasiliano che conclude nuovamente. Sulla traiettoria c'è Mauri che stoppa il pallone a seguire per Floccari, che di interno destro batte un incolpevole Agazzi. Poi l'intensità scema. Solo Hernanes arriva al tiro, prima della fine del primo tempo, dopo aver superato un difensore. Palla a fil di palo. Il secondo tempo è vibrante. Tante occasioni da una parte e dall'altra. Quando all'ottavo Mauri si getta sul cross basso di Floccari, mettendo la palla in rete di petto, la partita sembra chiusa. Ma passano appena sei minuti e il Cagliari accorcia. Errore in fase di disimpegno da parte di Radu che sbaglia l'appoggio a Brocchi, servendo sulla destra Cossu. Il folletto sardo crossa preciso per l'accorrente Matri che impatta di testa spedendo il pallone sotto alla traversa. Cinque minuti ancora e gli ospiti potrebbero pareggiare ancora con Matri che, però, di testa manda alto da pochi passi. I sardi ci provano ancora ma con meno veemenza che nei primi venti minuti della ripresa, e la Lazio riesce a controllare il risultato fino alla fine.

LAZIO

Il difensore della Lazio, Guglielmo Stendardo: 'Una partita difficile, basti pensare che domenica scorsa il Cagliari ha fatto una grande partita contro l'Inter, rendendole la vita non facile. Hanno provato a fare la partita anche oggi. Bravi noi a prenderci la vittoria. Dobbiamo ancora dimostrare tanto prima di pensare di essere una grande squadra, ma sappiamo di avere i mezzi per fare bene. Sappiamo che ci sono squadre più forti di noi ma dobbiamo lavorare tranquilli. Questa vittoria è per i tifosi che oggi sono stati splendidi. Dobbiamo continuare con quest'umiltà'.

CAGLIARI

Il centrocampista del Cagliari, Radja Nainggolan: 'Nel primo tempo abbiamo sofferto anche troppo, mentre nel secondo tempo io ho visto il Cagliari fare la partita. Abbiamo preso il secondo gol in maniera un po' sfortunata, ma poi abbiamo reagito bene accorciando subito le distanze. Purtroppo non siamo riusciti a trovare il pareggio ma le occasioni le abbiamo avute. Succede alle volte che crei due palle gol e segni, altre in cui la palla non vuole entrare. Nel calcio è normale che sia così. Dispiace per la sconfitta ma dobbiamo ripartire subito'.