Commenta per primo

Tutto in sette giorni. In casa Lazio il tempo stringe. Il 5 luglio inizieranno le visite mediche dei giocatori in vista del ritiro, che parte l'11 ad Auronzo di Cadore. Nel bene o nel male, per la società biancoceleste sarà una settimana decisiva, sia in entrata che in uscita. Reja, che si fida ciecamente dell'operato di Lotito, è comunque preoccupato. Teme di dover partire con una truppa di 40 giocatori, così come accadde un anno fa al suo predecessore Ballardini.

In queste ore il presidente spera di chiudere il passaggio di Kolarov al Manchester City, in modo da incassare soldi (20 milioni) per sbloccare il mercato in entrata. Lotito ha già in agenda per domani un appuntamento con i dirigenti del San Paolo per portare a Roma Hernanes, 25enne centrocampista brasiliano. Per strapparlo alla concorrenza il club biancoceleste offre 9 milioni per il 75% del cartellino. Oggi un emissario di Lotito partirà alla volta del Sudamerica per provare a chiudere. Se l'esito sarà positivo, sfumeranno Boghossian e Barrera, non essendoci più posto per altri extracomunitari. Per Hernanes è pronto un quadriennale a 1,5 milioni di euro netti a stagione, contro gli 800mila che guadagna attualmente, mentre al San Paolo andrebbe il 25 per cento della futura vendita del giocatore, partendo da una valutazione di venti milioni.

(Leggo - Edizione Roma)