11
L'intera tifoseria biancoceleste si è sentita attaccata, il mondo Lazio reagisce alla storia degli adesivi antisemiti in Curva Sud. Prima gli Irriducibili, poi la società stessa si è dissociata. Ora, attraverso il proprio profilo di Facebook, anche Gabriele Paparelli, figlio di Vincenzo, si è sfogato, denunciando un accanimento mediatico senza confronti: "Dove eravate quando insultavano mio padre? Mia madre ha passato una vita intera con la paura di uscire di casa per non vedere quelle scritte infamanti".