Commenta per primo

Il tanto atteso effetto domino sta per arrivare. La cessione di Kolarov, che verrà ufficializzata nelle prossime ore, ha dato il via alla fase più calda del mercato della Lazio, che culminerà al massimo la prossima settimana. Il primo innesto è stato praticamente perfezionato e nelle prossime ore verrà ufficializzato: si tratta di Acquafresca che, preso in prestito oneroso (500mila euro) con diritto di riscatto fissato a 9 milioni, alla fine ha detto sì alla proposta di Lotito.

Già chiuso da tempo, sta per definirsi anche il passaggio di Antonelli dal Parma alla Lazio. Il giovane terzino sinistro arriva in comproprietà, operazione che costerà ai biancocelesti 3,5 milioni di euro. Il ragazzo è entusiasta di confrontarsi con un ambiente come quello capitolino, ancora più contento è Reja, che aveva indicato nella giovane promessa del calcio italiano il sostituto ideale di Kolarov.

Lotito, che oggi dovrebbe arrivare ad Auronzo di Cadore per assistere all'amichevole in programma alle 18 contro una selezione dell'Iran, è tornato all'assalto di Hernanes, colpo che chiuderebbe il mercato della Lazio. Il tecnico biancoceleste per il centrocampo aveva chiesto Boateng, ma la trattativa sembra ormai definitivamente sfumata. Lotito ha deciso di portare Hernanes in Italia, tanto che ha offerto al San Paolo ben 13 milioni di euro. Già pronta l'alternativa che porta il nome di Carmona della Reggina. Il giocatore, in vacanza, scalpita e spera che il cellulare squilli quanto prima.

(Leggo - Edizione Roma)