Commenta per primo

Segna Hernanes, ma non sfoggia il solito sorriso e la solita gioia. Forse perché il gol è arrivato ad una manciata di secondi dalla fine o forse perché il derby ha spostato su di se delle critiche, che alla fine hanno convinto Petkovic a lasciarlo fuori per creare quella competitività che serve da stimolo. Ederson ha fatto gol e lui non poteva rispondere in maniera migliore.

Ma cosa c'è di strano in tutto questo? Apparentemente niente, ma dietro ad una capriola volante, quella di 'Herna', forse un po' più triste del solito c'è la consapevolezza di essere importante, fondamentale per la Lazio, ma non nella posizione in cui il brasiliano vorrebbe giocare.

Il Profeta ha il desiderio di giocare nella Lazio nello stesso ruolo in cui potrebbe giocare con la nazionale brasiliana, cioè quello di centrocampista centrale. Il tecnico ci ha provato, ma ha dimostrato in più di un'occasione di avere una maggiore incidenza in fase di conclusione che in fase di costruzione, tanto è vero che ieri, entrando al posto di Ederson nel ruolo di trequartista, ha trovato il tiro in diverse occasioni ed il gol con la sua specialità, il tiro da fuori.