La Lazio deve riprendersi, ed ha l'occasione per farlo in Europa League, contro la Dinamo Kiev. Simone Inzaghi, in conferenza stampa prepartita, ne é sicuro: “Quando si perdono due partite così, i ragazzi non sono al massimo. Abbiamo parlato, e si deve ripartire dalle prestazioni: la squadra ha fatto due ottime gare contro due grandissimi avversari. Abbiamo fatto due partite alla pari, ma il calcio è fatto di episodi. Dobbiamo eliminare le scorie, ma contro la Juve, nonostante arrivassimo da una cocente delusione, i miei mi hanno dimostrato di voler fare bene”.

DINAMO KIEV – “Affrontiamo un avversario che è una certezza a livello europeo, giocano queste competizioni da sempre ed hanno ottime individualità. Dobbiamo essere bravi a non scoprirci troppo”.

FORMAZIONE E SCELTE – “Fisicamente stiamo bene, anche se abbiamo giocato tanto. Avremo tante partite, ma ho ancora due allenamenti e sceglierò gli uomini che mi daranno più garanzie. Scelte? Valuterò. Penso che, ad accezione di Caceres, ho l’imbarazzo della scelta, domani poi deciderò l’undici da mandare in campo. Marusic non rientrerà tra i convocati e per Cagliari neppure. Si punta al ritorno in Europa, per Caceres invece speriamo per Cagliari”.

DINAMO AMARCORD - “Io l’ho incontrata in Champions nel 2001, è una squadra costruita bene con tanti Nazionali. Avversario tosto che non va sottovalutato, domani dovremo stare molto attenti ma vogliamo un risultato positivo, a Kiev non sarà semplice. Andata? Non importa, dipende dall’approccio che avranno i miei ragazzi”.

APPOGGIO DEI TIFOSI – “Nelle ultime due partite li abbiamo sentiti vicini, la Curva ci ha incitato dall’inizio alla fine. Lo striscione è stato molto bello, domani giocheremo alle 21 e speriamo ci sia gente visto che è un ottavo di finale. Sappiamo che battendo la Dinamo potremmo essere ai quarti di finale”.