19
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita tra i biancocelesti e il Parma: "Nelle ultime due partite avremmo dovuto fare meglio, siamo partiti bene ma poi siamo calati nel secondo tempo. Abbiamo analizzato le sconfitte con lucidità e ora dobbiamo pensare a riprendere il nostro cammino. Queste due partite ci hanno insegnato che non possiamo permetterci di non essere intensi perchè perdiamo qualità".

SUI SINGOLI - "A Ferrara hanno giocato Parolo e Caicedo che sono due titolari e Patric è stato sostituito perchè era già ammonito e rischiava l'espulsione. A Cluj, Berisha ha dimostrato di essere un giocatore importante, così come Bastos e Jony che hanno fatto bene e di cui ho grande fiducia".

SUL PROSIEGUO DELLA STAGIONE - "C'è delusione per queste due sconfitte ma anche tanta fiducia, abbiamo vissuto momenti simili anche l'anno scorso. L'importante è analizzare gli errori commessi e riuscire a ripartire. Dobbiamo restare umili e mantenere l'equilibrio. Dopo le prime due partite si era alzata un po' l'asticella, serviranno fame e determinazione per interpretare al meglio le prossime gare. Portiamoci via le cose migliori fatte finora e continuiamo su quelle. Domani affronteremo un'ottima squadra guidata da un allenatore che sta facendo benissimo, servirà cattiveria agonistica per vincere".

SULLA FORMAZIONE - "I moduli possono cambiare come è successo dopo essere andati sotto a Cluj, ma conta sempre l'interpretazione. Non dobbiamo mai guardarci indietro, ma guardare sempre al futuro che in questo momento si chiama Parma. Se torneremo a lavorare da squadra con serenità potremo ripartire sia in campionato che in Europa. Abbiamo avuto poco tempo per preparare la partita perchè siamo rientrati da Cluj all'alba. Vedrò i giocatori impiegati in Romania e valuterò, cercando di scegliere l'undici migliore possibile. Chi è rimasto a Formello sarà in campo".

SUL CLUJ - "Non siamo stati bravi a fare nostre le ultime due partite quando dovevamo, dopo essere passati meritatamente in vantaggio. Il Cluj è stato più aggressivo di noi nel secondo tempo, bisogna migliorare nella lettura e nella gestione delle partite".