20
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, parla a Sky Sport dopo la vittoria sullo Spezia: “Avevo chiesta tigna e grinta. I ragazzi, nonostante le 24 ore per preparare una gara così, hanno voluto vincerla. Dobbiamo ancora migliorare, perché non possiamo concederci determinate pause. Eravamo tornato mercoledì alle 5.30 di mattina da Dortmund, giovedì abbiamo fatto bagni e massaggi e ieri eravamo qui”. 

SU IMMOBILE - “Avevo grandi problemi nel reparto avanzato, con Correa non utilizzabile, Caicedo che ha dovuto fare due antidolorifici per giocare mezzora, Muriqi a casa… Non potevo fare a meno di Immobile, che fortunatamente ha segnato”. 

SULL’ATTEGGIAMENTO - "Siamo riusciti a uscire sugli esterni, però negli spazi qualcosa abbiamo concesso. Probabilmente una squadra più fresca avrebbe creato di più. Lazzari era il più fresco e si è visto. Mi aspettavo questo, volevo tigna e determinazione, e abbiamo superato uno scoglio molto difficile". 
SULLA ROSA - "Abbiamo fatto gli innesti giusti, però per problemi di Covid e infortuni non sono riuscito a dare le giuste rotazioni. Escalante lo recupero oggi, Muriqi fuori... A livello numerico la società ha lavorato molto bene, rispetto agli altri anni". 

CALENDARIO FITTO PER TUTTI - "Sappiamo che stiamo avendo dei ritmi complicati, è cambiato il calcio dopo il covid. Non c'era lo stesso stress rispetto agli altri anni. Ho parlato con Favre, anche lui ha grandi problemi. Devi allenarti giocando, non c'è altra via. Soffriamo con quelle che riposano? E' normale, anche noi eravamo avanti con un impegno a settimana".