4
Prima della partita con l'Empoli, il ds della Lazio Ighli Tare aveva recapitato un messaggio sibillino all'attaccante Keita Baldé e al suo entourage: "Non mi occupo di procuratori, di chi o di chi sarà, mi preoccupo del fatto che è un giocatore della Lazio, capisco la curiosità ma alla lunga non diventa piacevole fare sempre domande su di lui". Non si è fatta attendere la replica di Roberto Calenda, agente del senegalese, dal proprio profilo Twitter: "Un direttore dovrebbe conoscere la situazione dei suoi calciatori. È il suo lavoro, eppure nel 2017 c'è ancora chi non sa chi è l'agente del suo stesso club".