24
Una Lazio ridimensionata. Quella sconfitta dalla Spal si ritrova a dover fare i conti con le critiche della piazza romana, che tanto l'aveva incensata dopo le prime due giornate di campionato. E ora ha difficoltà a leggere il passo falso della squadra di Inzaghi.

LAZIO RIDIMENSIONATA - A farsi portavoce di un sentimento diffuso è noto giornalista biancoceleste Guido De Angelis, ai microfoni dell'emittente radiofonica Radiosei, che attacca: "La Lazio era fastidiosa, irritante. La SPAL ti dava invece la sensazione di diventare più pericolosa, anche perché tu hai anche qualcuno stagionato. Il 2-1 l'ho sempre pensato. Non creavamo più. E questo è grave. Ce lo siamo meritati quel 2-1, abbiamo fatto cose sciocche. Milinkovic è un fantasma. Ma l'avete visto? Lo stesso Correa. Tutti hanno mollato, non era più questione di singoli. O non hanno motivazioni, o il 3-5-2 è un problema per alcuni calciatori. Non prendiamocela neanche con Vavro. Rischiamo di avere uno di quei campionati che può diventare peggiore di quello scorso. Attenzione, bisogna capire se Inzaghi ha in mano la squadra, se la società ha individuato qualcosa che non conosciamo, se i giocatori gradiscono il modulo. Ditevi tutto quello che notate, perché se vi nascondete fra di voi, si rischia grosso. Io ieri ho fatto una cosa mai successa. Al 2-1 della SPAL ho pensato "ve lo meritate". Come dare uno schiaffo alla donna che ami e poi te ne penti. Salisburgo e altre gare fanno male, ma quella di ieri ti dà la sensazione è che non cambierai mai".