Commenta per primo
Inzaghi prima della rifinitura di oggi ha parlato ai canali uffciali della Lazio di diverse tematiche. Tra queste, ha dato anche qualche indizio sulle sue scelte: “Fare turnover con così tante defezioni è difficile. Siamo contenti di affrontare la migliore squadra al mondo martedì, ma ora il mio pensiero è al 100% sulla Sampdoria perché in questo momento è la cosa principale per noi”. In effetti l’allenamento di oggi ha confermato quanto detto poco prima dal tecnico piacentino.

LE SCELTE – Nel classico 3-5-2 biancoceleste, davanti a Reina largo al terzetto già provato ieri, ovvero Patric, Acerbi e Musacchio. A centrocampo Marusic si sposterà sull’out di destra (la sua fascia naturale). Al centro della linea mediana ci sarà ancora spazio per i titolarissimi, quindi Milinkovic, Leiva e Luis Alberto. Escalante ci aveva sperato in una chance, ma Inzaghi sembra convinto di tenerlo in panchina. A sinistra confermatissimo Lulic. Il bosniaco è pronto per il ritorno in campo da capitano dal 1’ (l’ultima volta fu il 5 febbraio 2020 contro l’Hellas Verona). Infine, in attacco provati di nuovo Correa e Immobile. Nonostante qualche acciacco, entrambi sono in vantaggio su Muriqi e Caicedo, quest’ultimo appena rientrato dopo l’assenza di ieri per la solita fascite plantare. Assenti alla seduta odierna Strakosha, Luiz Felipe e Radu.

Probabile formazione:
Lazio (3-5-2)
: Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.
A disp.: Alia, G. Pereira, Armini, Parolo, Escalante, Cataldi, Akpa Akpro, A. Pereira, Fares, Caicedo, Muriqi. All.: Inzaghi.