Commenta per primo
Tra le varie dichiarazioni rilasciate ai canali ufficiali della Lazio dopo il primo allenamento del giorno, Manuel Lazzari ha chiarito una volta per tutte le voci sul suo nuovo ruolo. Ecco come si è espresso: "Lavorando con la difesa a quattro con la Lazio avrò maggiori possibilità di ritagliarmi un posto in nazionale, dipenderò da come reagirò e da quello che farò con la Lazio. Dopo gli Europei ho provato a scrivere a Immobile, ma ha cambiato numero e non lo ha letto, sono felicissimo per loro. Durante la finale ero tesissimo, il secondo tempo l’ho visto in camera perché per i miei gusti ci sono troppi gufi (ride, ndr)".

E continua: "Faccio un grande applauso a Immobile e Acerbi e spero di rivederli presto. La mezza giornata libera di ieri ci voleva perché abbiamo speso tanto a livello fisico, ci siamo ricaricati e da oggi siamo ripartiti alla grande. Dalla prossima stagione mi aspetto tanto da me stesso, i tifosi si aspettano tanto, giocheremo un calcio divertente e all’attacco. Prima ci adattiamo ai livelli di gioco, prima inziamo a divertirci".
Esterno alto?: "Non penso che giocare come esterno alto sia nelle mie corde, ne ho parlato con il mister che la pensa alla stessa maniera. Ho bisogno di campo per attaccare lo spazio quindi devo essere bravo a lavorare nella fase difensiva, in quella offensiva non ci sono problemi. Felipe Anderson l’ho conosciuto in questi giorni, è un giocatore fantastico con qualità incredibili. Ci darà una grande mano e chiunque giocherà dietro di lui dovrà anche coprirlo".