2

Lazio-Atalanta 3-3

Strakosha 6: Fa anche bene all'inizio della partita, poi francamente prende un gol che mai bisognerebbe subire in Serie A, e diventa uno dei protagonisti negativi della partita. Nella ripresa si riscatta con due grandi parate nel finale, che fanno dimenticare quasi l'errore.  

Luiz Felipe 5: Dalla sua parte Gosens va a duemila, Gomez imperversa, è davvero difficile fare qualcosa di costruttivo. Meglio nella ripresa. 

Acerbi 5,5: Muriel è un avversario complicato da marcare, e si vede: si muove molto, dà pochi punti di riferimento, tutta la difesa fa fatica a seguirlo. Nella ripresa suona la carica, aiuta i suoi, si batte finalmente ad altissimo livello. 

Radu 5: In difficoltà seria, non riesce mai ad anticipare nessuno, prende il giallo per disperazione. Mette qualche pezza nella ripresa, un po' meglio. 
(Dal 33' st Caicedo s.v.)

Marusic 4,5: Non partiva titolare, Lazzari ha dato forfait all'ultimo minuto: alla fine tutto uguale, ha comunque guardato i compagni giocare a pallone. I popcorn dove li ha lasciati?
(Dal 1' st Patric 6,5: Magari non sarà determinante, ma ci prova, si impegna, partecipa attivamente alla partita e prova a farsi vedere in tutti i modi. Si impegna, quello che è mancato nel primo tempo). 

Milinkovic 6,5: Contro la sua vittima preferita (4 reti) parte nervosetto - si becca anche con Gomez - continua nervosissimo, poi esce con tutti i suoi compagni, prova a tenere su i compagni. Tira fuori dal cilindro l'assist del pareggio Lazio. 

Parolo 4,5: In mezzo la Lazio soffre molto, lui esce per prendere Gomez ma tutti gli altri chi li acchiappa? Lasciato in balia degli eventi, non può far altro che soccombere. E Inzaghi, che ancora lo ritiene un sostituto valido per Leiva, lo toglie. 
(Dal 1 st' Cataldi 6,5: Entra quando esce dal campo l'Atalanta, e si vede: corsa, quantità, tiene botta e riparte. Una buona prestazione).

Luis Alberto 6: Regala il terzo gol all'Atalanta, ma francamente sta giocando (?) nel vuoto cosmico di una Lazio francamente inguardabile. Nel secondo tempo, quando i suoi tirano fuori la testa dal guscio, è lui a suonare la carica col primo angolo battuto sotto la Curva Nord. Gollini gli nega il gol del pareggio. 

Lulic 5: Soverchiato, con tutto il centrocampo, dal dinamismo e dalla forza del centrocampo dell'Atalanta, nelle ripresa, quando la Dea riprende fiato, un pochino tira fuori la testa perfino lui. 

Correa 6,5: Praticamente trasparente, non azzecca niente, il pallone gli rimbalza addosso per tutto il primo tempo. Nella ripresa si riprende, sembra più in palla, quando gli arriva il primo pallone buono fa una magia pazzesca e riapre di fatto la partita. 

Immobile 7,5: Nel primo tempo è un povero imbronciato, abbandonato alla corrente impetuosa dell'Atalanta. Nella ripresa almeno fa vedere di essere in campo, sbagliando un paio di occasioni e guadagnandosi il rigore che inizia la remuntada e quello che la finisce. Fa tutto da solo. Rigorista robot, senza emozioni, due su due per lui. 


All. Inzaghi 6,5: Dopo le parole di Lotito - che lui comunque ha minimizzato - i suoi offrono un primo tempo pietoso, difficile da definire in altro modo. Lui prova a dare un segnale con due cambi, e i suoi escono dal letargo riaprendo la partita, tre gol e Atalanta riacciuffata. Mettono su una rimonta pazzesca, mai vista, ma la domanda resta: la Ferrari è rimasta nel garage 45', perché?