Lazio-Fiorentina 1-0

Strakosha 6,5: Mette una pezza enorme su un errore di Wallace, con un intervento che vale un gol. Molto attento, preciso, una partita importante, di carattere. 

Wallace 4,5: Quanto sbaglia, quanto sbaglia. Nel primo tempo per pooco non regala il vantaggio alla Fiorentina con un passaggio scellerato, è distratto, va in difficoltà in momenti inaspettati. Quando lo puntano va nel panico, francamente una partita brutta, e non è la prima. Esce tra i fischi. 
(Dal 12 st Luiz Felipe 6: Entra per sostituire un compagno in grande difficoltà, ma anche lui subisce l'estro di Chiesa inizialmente. Poi si assesta, e fa meglio del compagno. Non che ci volesse molto. Negli assalti finali della Fiorentina è molto attento). 

Acerbi 6,5: Una certezza, quando interviene lui la difesa all'improvviso appare certa, decisa, grintosa. Baluardo. 

Radu 6,5: Torna in campo dopo l'infortunio, dalla sua parte si passa poco, i viola provano sempre a sfondare altrove. 

Marusic 6: Sulla destra inizia timido, poi piazza un cross pericoloso per Caicedo,  una serie di sgroppate, una partita discreta, finalmente. 

Parolo 6,5: Il primo tiro lo regala lui da fuori, prova a dare la scossa da vero capitano. Corre tanto, aggredisce, a centrocampo la Lazio è in grande spolvero. Dà le risposte che non si erano viste in Europa.  Leiva 6,5: Davanti alla difesa fa uno schermo importante, una gara tiratissima si prende una brutta botta da Lafont in uscita folle e si strappa la maglia in un contrasto. Solita cerniera attenta e precisa. 

Milinkovic-Savic 5: Protagonista dello striscione polemico della Nord, meno della partita. Primo tempo anonimo, nella ripresa inizia subito con un paio di errori che fanno rumoreggiare lo stadio (che pure non lo aveva fischiato alla lettura delle formazioni). Corre ed è presente, ma da lui ci si aspetta di più. Soprattuto lato tecnico. Partecipa alla sagra di errori ed imprecisione a centrocampo, e non è da lui. 

Lulic 7: I pericoli maggiori arrivano dal suo out ma sembra subito in difficoltà fisica ma poi rimane in campo, corre, corre, scodella, fa una partita intensa. Uno dei migliori, sempre presente in tutte le occasioni pericolose. Magari sbaglia molto a livello tecnico, ma è una certezza. 

Immobile 6,5: Primo tempo si vede poco, pochissimo, la gara è bloccata ma ci pensa lui, su calcio d'angolo, a tirare fuori la Lazio dalle sabbie mobili del momento no. Magari non verrà servito molto, ma timbra sempre il cartellino dei marcatori.  
(40 st Berisha s.v.). 

Caicedo 6: Inzaghi lo preferisce a Luis Alberto, in una gara super delicata. Sembra subito in palla, è il più pericoloso nel primo tempo (suo il colpo di testa fuori), a parte il gol. Si becca fragorosi applausi dallo stadio, a premiare il suo impegno onnipresente. 
(Dal 7' st Correa 6: Entra e pulisce molti palloni, giocata magica ma becca un giallo per simulazione. Aiuta la Lazio in contropiede, sfiora il gol in un paio di occasioni. Vivace)

All. Inzaghi 6: Una gara delicatissima, dopo 2 sconfitte pesanti, finalmente la sua Lazio risponde con agonismo, forza, in una gara ad alta tensione emotiva. La squadra è con lui, per chi avesse dubbi. Magari non ci sarà un gioco spumeggiante, magari ci metterà troppo a cambiare Wallace in evidente difficoltò, ma la classifica ora sorride tanto. Terzo posto, le polemiche dopo la sosta, grazie.