Commenta per primo
Vietato mollare la coppa. Dopo il brutto e inaspettato – soprattutto per il (non) gioco – passo falso di Catania, stasera alle 21.05 la Lazio torna in campo all’Olimpico in un’Europa League che tante soddisfazioni ha riservato ai colori biancocelesti nelle ultime due stagioni: non solo il quarto di finale raggiunto lo scorso anno, ma anche un ruolino di marcia invidiabile con undici vittorie, otto pareggi e una sola sconfitta in venti partite disputate, preliminari compresi.
Di fronte stasera ci sarà il Ludogorets, squadra insidiosa e dalla storia particolare: promossa per la prima volta nella serie A bulgara tre anni fa, la formazione allenata da Stoev ha vinto due scudetti e anche in questa stagione comanda la classifica. Il campionato bulgaro - spiega Il Tempo - non è la Premier League, ma il rendimento del Ludogorets in Europa è altrettanto positivo: battuta solo dal Basilea nel playoff per l’accesso alla Champions League dopo aver eliminato Slovan Bratislava e Partizan Belgrado, la squadra di Stoev ha dominato il girone B dell’Europa League vincendo cinque partite su sei contro Psv Eindhoven, Dinamo Zagabria e Chornomorets Odesa.