36
Il futuro di Milinkovic sembra sempre più lontano dalla Lazio. Kezman, suo procuratore, è in contatto con i club di mezza europa. In lista c'è anche la Juventus, con Allegri che - scrive oggi la Gazzetta dello Sport - vorrebbe il sergente per garantire potenza e gol al centrocampo. I due fattori maggiormente mancati lì in mezzo quest'anno ai bianconeri. In casa biancoceleste si stanno rassegnando un po' tutti all'addio a fine stagione, ma Lotito non intende fare sconti.

Con il contratto del serbo in scadenza nel 2024, è sempre di 70 milioni l'offerta minima che il patron del club capitolino continua a chiedere. Troppi per la Vecchia Signora che ha un budget massimo da 50-60 milioni e potrebbe provare a fare forza, stando ancora a quanto riporta la rosea, su un accordo di massima già trovato con l'agente del calciatore. Difficile comunque che una eventuale proposta - paventata nei giorni scorsi - di inserimento di contropartite per abbassare il prezzo del cartellino possa trovare gradimento dalle parti di Formello. Bisognerà trovare una formula giusta che accontenti tutti. Kezman continua a lavorare su più fronti, mentre Lotito attende che una proposta concreta arrivi sulla sua scrivania.