1
Rggiunto dai microfoni di Lazio Style Radio, il centrocampista laziale Sergej Milinkovic-Savic si è così espresso sulla prossima stagione degli aquilotti.

SUL RITIRO AD AURONZO DI CADORE - "A me non piace troppo stare davanti ai microfoni ma preferisco far parlare il campo. Voglio prepararmi bene, per questo mi alleno al 100%. Tutti daremo tutto. Il ritiro? Abbiamo iniziato molto bene. Sicuramente qua si sta molto bene rispetto a Roma dove fa molto caldo. Abbiamo altri 8-9 giorni e ci prepareremo passo dopo passo".

SUI TIFOSI LAZIALI -  "È una bella cosa quando i tifosi vengono da me per foto e autografi. Quando esci dal campo che hai dato tutto, loro ti ripagano così. È importante averli accanto durante l'allenamento, come quando siamo in campo, se vengono allo stadio ci danno sempre una carica in più".
SUL NEO ACQUISTO LAZIALE MARUSIC - "Lo voglio aiutare come hanno fatto Djordjevic, Basta e Lulic con me. Sono stati importanti. Adesso in camera abbiamo anche iniziato a parlare italiano un po', anche se non è facile per lui".

SULL'EUROPA LEAGUE - "È bello giocarla. Devi lavorare tanto per arrivare fino lì. È un altro tipo di calcio".

SULLA SCORSA STAGIONE - "Esultanza al derby? Era una cosa concordata con i miei amici, la sapevano solo loro. Cosa ho provato quando ho segnato? Non so spiegarlo, ho iniziato a correre per il campo perché sapevo che non era un gol normale come con le altre squadre, ma sapeva che era una cosa bellissima cosa. La semirovesciata al derby? Tutti i tifosi mi hanno scritto che se avessi segnato quel gol sarebbero entrati tutti in campo, speriamo che la prossima volta entra e vediamo cosa succederà. Il gol più bello? Quello contro il Genoa in Coppa Italia. Non mi aspettavo una stagione così. Ogni anno provo a fare di più, e voglio provare a fare più gol e soprattutto più assist, che mi piace tantissimo fare".