2

Il presidente Lotito deluso dalla squadra. Dias arrabbiato per l’esclusione dall’Europa League. Petkovic per nulla soddisfatto dal mercato e infastidito da alcune posizioni prese dalla società. In casa Lazio sono bastate tre partite ufficiali e alcuni incomprensibili errori nell’allestimento della nuova squadra per dilapidare in quindici giorni l’effetto Coppa Italia.
L’euforia post-derby è svanita all’improvviso a Formello. Troppo forte la delusione per il mancato arrivo dell’agognato Burak Yilmaz, il bomber promesso dalla società al tecnico Vladimir Petkovic e mai arrivato.  
Al tecnico di Sarajevo, del resto, poco importano le ragioni del fallimento dell’affare e - come riporta Il Tempo -non è affatto contento della rosa ricevuta in dono dalla società, e l’ha fatto presente alla chiusura del mercato. Le richieste avanzate dal tecnico nell’incontro organizzato dopo il trionfo in Coppa Italia erano chiare: un difensore centrale di spessore internazionale ed un attaccante di primo livello, essenziale vista l’età anagrafica della stella Klose, tra l’altro «distratto» dal Mondiale .2014, ultimo obiettivo di una carriera piena di successi.