Commenta per primo

Non poteva immaginarselo più bello il suo primo derby. Un avvio sofferto e in salita, un finale travolgente e a tratti entusiasmante. Vladimir Petkovic se lo ricorderà a lungo e sarà difficile smaltire tutta l'emozione e l'adrenalina accumulata prima, durante e dopo la fine della partita con la Roma, anche e soprattutto per uno come lui, freddo e calcolatore su ogni cosa. 'Bellissimo tutto. E' stata una delle emozioni più forti della mia vita', sostiene l'allenatore della Lazio con un filo di voce e con tono quasi commosso. È entrato in sala stampa con l'occhio lucido, segno che quella corsa sotto la curva Nord a fine partita, probabilmente, ha lasciato il segno. Ora chi aveva ancora qualche dubbio su questo signore di Sarajevo, l'ha sicuramente fugato del tutto. Petko, non solo ha vinto il derby e battuto la Roma, ma si è conquistato definitivamente l'ambiente biancoceleste. 'Sono felicissimo per questa strameritata vittoria per i miei ragazzi e per i nostri tifosi che non aspettavano altro. Solo al triplice fischio ero sicuro di aver vinto. Ed è stata, lo ripeto, una bellissima sensazione'.

(Il Messaggero)