Commenta per primo

Vladimir Petkovic vuole invertire il trend negativo che sta accompagnando la Lazio in campionato, già da domani col Catania: "Dobbiamo far vedere la nostra vera faccia. Le parole valgono poco, ci vogliono i punti: da oggi in poi saranno tutte finali".

Domani, nell'incrocio dal sapore d'Europa contro gli etnei, il tecnico bosniaco annuncia: "Spero di recuperare il più presto possibile gli infortunati, contro il Catania giocheranno i migliori, adesso la squadra ha un'altra fisionomia, diversi giocatori sono stati via in nazionale, ma siamo orgogliosi di questo". L'acquisto dell'ultim'ora del mercato invernale, Louis Saha, potrebbe scendere in campo per la prima volta da titolare: "Ci sono tre possibilità, devo ancora valutare le condizioni di Klose, stasera dopo l'allenamento vedrò, ma Saha è una delle opzioni", ha spiegato Petkovic.

Nonostante il filotto negativo, l'allenatore dei capitolini non molla il terzo posto: "Crediamo tutti nella Champions League, giohiamo su tre fronti, ma come ho detto dall'inizio tentiamo di dare il massimo ogni partita. Adesso ci stiamo ritrovando sia fisicamente che mentalmente, la pausa ci ha fatto bene e già da domani si vedrà". "Il Catania non ha niente da perdere. Per la prima volta domani avrà un po' di pressione addosso, ma noi dobbiamo essere la Lazio di qualche settimana fa - ha proseguito - Di solito non sono mai soddisfatto, si può sempre ottenere di più. Tenteremo di avere il massimo. Mi sento come un allenatore che sa che la sua squadra poteva dare di più, lo faremo nelle prossime partite".

"Ci sono diversi giocatori che hanno avuto qualche acciacco, vediamo come staranno stasera. Mauri spero di recuperarlo il più presto possibile, è molto importante per noi. Stasera proverà, speriamo andrà tutto bene. Ederson ha sfruttato le due settimane di sosta, in questi ultimi due mesi si vedranno le condizioni fisiche di tutti, può darci una grande mano". Chiusura dedicata a Klose: "Senza di lui non abbiamo fatto benissimo ma non possiamo piangere sull'assenza di un singolo giocatore. Non dobbiamo cercare alibi, guardiamo con ottimismo al futuro e battere il Catania".