Commenta per primo
La gioia per la vittoria prima poi il pensiero che non poteva mancare da parte di tutti per Mirko Fersini. Questa Coppa Italia è anche la sua perché Simone Inzaghi credeva molto nel giovane ragazzo morto il 12 aprile di due anni fa in un incidente stradale: 'A chi dedico il trofeo? Mi viene in mente il nome di una persona sola che è Mirko Fersini, un ragazzo del ’95 cresciuto assieme a Lombardi, Filippini, Pollace e tutti gli altri: ora - dice Inzaghi - sarebbe stato con questo gruppo a festeggiare la Coppa Italia. Giochiamo nello stadio a lui intitolato e pertanto non poteva mancare un pensiero anche a Mirko'. Gli fanno eco le parole di Silvagni: 'La mia dedica è per Mirko Fersini, il migliore amico. Tra pochi giorni ci sarà il secondo anniversario della sua morte, siamo un po' tristi ma al tempo stesso felici'.