17
Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, è intervenuto ai microfoni Sky. Sarri si è espresso in merito alla partita di questa sera, all'addio di un suo vecchio calciatore, Paulo Dybala, e sulla possibile partenza di Milinkovic-Savic

L'Europa

“Abbiamo fatto un anno in cui abbiamo affrontato grandi difficoltà per tanti motivi. Il gruppo è riuscito a superarle e ora si esprime su buoni livelli. Abbiamo raggiunto il pari all’ultimo minuto ma l’andamento della gara ha dimostrato che lo meritavamo”.

Dove si può migliorare

“Penso ci sia unità di intenti con la società, poi dove migliorare è facile a dirsi ma sarà molto più difficile a farsi”.

La difesa

“Dal punto di vista della linea, a livello di movimento sbagliamo molto meno. Abbiamo deficit nell’uno contro uno, ma è difficile migliorare. Le statistiche dicono questo e al momento la squadra di mi soddisfa. Il gruppo si è compattato, si è iniziato a pensare il calcio nella stessa maniera ed è importante”.

Dybala e Chiellini

"È strano trovarsi qui nella sera in cui danno l’addio alla società due giocatori che hanno fatto la storia. La mia testa era però a fare il punto che serviva per l’Europa”.

In conferenza stampa ha poi aggiunto su Milinkovic-Savic 

"Spero applaudano con la nostra maglia anche il prossimo anno Milinkovic. Parlando col presidente mi sono convinto che se andrà via, e non è cosa facile, non resterà in Italia".