1

Bergamo doveva essere la ripartenza, è stato invece l’ennesimo flop di una stagione nata male (con lo 0-4 in Supercoppa) e che sta proseguendo peggio, tra una serie infinita di alti e bassi. Sul banco degli imputati è finito Vlado Petkovic, che sicuramente non è l’unico responsabile di tutto ciò, ma che le sue colpe certamente ce l’ha.
Tecnico a rischio? Ipotesi dimissioni? La storia insegna che Lotito, prima di cacciare un allenatore, ci pensa non una ma mille volte. E Petko non è uomo che abbandona la nave. La questione però è complessa. Di Petkovic, oltre che l’involuzione tecnica - spiega la Gazzetta Sportiva nella pagine romane -preoccupa lo scollamento con lo spogliatoio. La vecchia guardia pare aver mollato e le ultime prestazioni sono più di un campanello d’allarme.
Se i Klose e gli Hernanes sono con la testa altrove sta soprattutto al tecnico coinvolgerli di nuovo e assicurarli alla causa. Serve una scossa. Quella che potrebbe far pensare ad un tipo alla Mihajlovic. Il suo nome (insieme con quello di De Biasi: entrambi possono liberarsi dalle rispettive nazionali) non a caso è l’ipotesi più gettonata se la situazione dovesse precipitare. Al momento un’eventualità remota. Ma se la Lazio dovesse continuare ad avvitarsi su se stessa tutto può accadere. (stefano cieri