7
La guerra di Cairo contro Claudio Lotito è oramai totale. Un dispiegamento di forze senza esclusione di colpi, una batteria di colpi da MMA tra l'altro. Il giornale rosè che cannoneggia e manda pizzini alle Procure, i tentativi riusciti di non giocare partite (e ci credo). Se la metà di quello che la Lazio asserisce su quel rinvio assomiglia al vero, siamo all'ennesima picconata al calcio. Ci sono squadre che si accordano senza alcuna base regolamentare (Marelli docet) per spostare le partite quando più gli aggrada, dopo non averle giocare e averle perse a tavolino e poi no, nulla di fatto. Altre squadre sono impegnate a scrivere lettere di fuoco contro la Lega, perché non ci stanno, non possono pensare che altri approfittino della compiacenza di alcuni organi decisionali, mentre loro no (sindrome di Calimero) però poi in campo si fanno burlettare dal Parma penultimo di turno. E Cairo? 

CAIRO CONTRO LOTITO - Cairo è realmente è talmente teso a provare a disarcionare Lotito, che non si è accorto mi sa che il Toro sta andando allegramente in Serie B. Certo, direte voi, deve recuperare 2 partite. E Nicola fa bellissime arringhe a fine gara, sarà sicuramente molto convincente, non c'è da temere. Fino a qui tutto bene, diceva tra sé e sé l'uomo che precipitava al suolo. Fino a qui tutto bene. Mentre il calcio balla un can can di cose improbabili (che bello Ronaldo che becca in faccia Cragno, e niente rosso, ma è MMA, ci sta), la lotta politica obnubila il nostro, la sua pars destruens contro Lotito sta trascinando come una slavina il Toro in una serie di disastri tecnici uno dopo l'altro. 
E no, il Covid non c'entra: c'entra una gestione dissennata, impegnata a promuovere l'ego di uno, dimenticando un popolo. Qui alla Lazio ne sappiamo qualcosa. Popolo granata che, a onor del vero, si è tutto piccato quando la Lazio ha chiesto di giocare lo stesso, tutto un florilegio di oscenità e insulti, ad Inzaghi, a Lotito, ai tifosi. Ma non capite? Inzaghi vi voleva bene: con quanto gusto, in una situazione in bilico, magari con la partita spostata a maggio, Lotito farà di tutto per mandare il Torino in altra categoria? Sogna e pregusta già il derby granata con la Salernitana. Ah no, la Salernitana sta salendo in Serie A, categoria da cui qualcun altro, lentamente, sta scivolando via. Ma pazienza, l'importante è dare addosso a Lotito.